Al Siesta il gelato è sempre il primo amore

L’INIZIATIVA DI BRESCIAOGGI 18 ago 2021
Giuseppe Di Guida e la moglie Simona al bancone del «Siesta Lounge Cafè» di Manerba che oltre al gelato serve caffetteria e aperitivi e che dal 2013 ha aperto anche la pizzeria con cucina    Giuseppe Di Guida e la moglie Simona al bancone del «Siesta Lounge Cafè» di Manerba che oltre al gelato serve caffetteria e aperitivi e che dal 2013 ha aperto anche la pizzeria con cucina

Stavolta la passione è doppia, perché i gelati sono sì affacciati sulla piazza di Montinelle, ma la produzione (artigianale) è made in Gavardo, dalla storica bottega Consuelo, che tra l'altro proprio nel 2021 ha celebrato il suo cinquantesimo anniversario: è la storia del Siesta Lounge Cafè di Manerba, aperto dal 2007 (ormai son 15 anni) e gestito da sempre da Giuseppe Di Guida e dalla moglie Simona. Il gelato è un must, c'è dal principio: il locale nasce come piccola caffetteria e appunto gelateria, colazioni e aperitivi, ma dal 2013 si è aggiunta la pizzeria con cucina, e da pochi mesi perfino uno spin-off aperto 24 ore su 24, attrezzato pure con Amazon Locker (per ritirare i pacchi). Non è lago di Garda senza gelato: «Il gusto top, per cui vengono da ogni dove – spiega Giuseppe – è sicuramente la Nutella, in purezza all'80%. Poi, in questo periodo, i gusti freschi dell'estate, dal limone all'anguria, dal mango all'ananas». Il parterre conta in realtà ben 24 gusti, anche qualche esperimento riuscito, «ma quelli che vanno di più son sempre gli stessi», ammette ancora Di Guida. Al gelato da passeggio, coni e coppette, si aggiunge anche un menu con 42 tipi di coppe, da servire al tavolo. Gelato sempre, anche a domicilio: «È un servizio che abbiamo attivato un anno e pochi mesi fa, durante il primo lockdown – dice ancora Giuseppe Di Guida – per non fermarci e viste le molte richieste, da parte dei nostri clienti più affezionati e non solo. Ovvio che il prodotto a domicilio numero uno è ancora la pizza, ma in tanti ci chiedevano il gelato, direttamente a casa: un'abitudine che è proseguita anche nei mesi successivi, e credo continuerà a lungo. Il delivery funziona così bene che ormai c'è una parte del locale dedicata solo alle consegne, dalle 18 alle 24». La squadra si compone di tre fattorini, con due scooter acquistati ad hoc che raggiungono tutti i paesi della Valtenesi e oltre, fino a Cunettone: per la cronaca, il Siesta Cafè è l'unico locale di Manerba presente su Just Eat, e uno dei pochi in tutta la Valtenesi (si contano sulle dita di una mano). «Just Eat è usato, tantissimo, dai turisti stranieri – spiega Di Guida – ma ora si sta estendendo anche tra gli italiani». Al Siesta si sfornano pizze, fiumi di aperitivi, coni e coppe gelato a volontà: ma è sempre dai lockdown che è nata l'idea di aprire uno spazio h24, a poche decine di metri dal locale originale: «Senza personale per limitare i contatti, drink e food automatici e 54 prodotti caldi, Amazon Locker e un angolo per la ricarica gratuita degli smartphone. Con la pandemia ci siamo rinnovati, per adattarci alle necessità». Ora sulle pagine delle Gelaterie dell'anno di Bresciaoggi: «È un onore esserci, per tutti i nostri clienti e i tanti turisti che ci apprezzano da anni», la chiosa di Giuseppe e Sabrina. A proposito di clienti: un paio d'anni fa è arrivato perfino Giovanni Rana. Chissà se non li rivedremo in classifica: per votarli basta fare incetta di tagliandi. Passione doppia, dicevamo: a una manciata di chilometri, a Gavardo, prende forma ogni giorno il gelato che arriva fino a Manerba. Siamo da Consuelo, aperto nel 1971 da Rosa e Giuseppe, oggi gestito dalla figlia Consuelo (a lei la dedica sull'insegna) e dal marito Giovanni: dietro il bancone è stata già avvistata la terza generazione.•. A.Gat.