Di Flavio Marcolini

«Deretti», quando il gusto non ha stagioni

L’ESPERIENZA 06 ago 2021
Gianluca Ferrari da otto anni gestisce la Gelateria Deretti in centro a Carpenedolo: un «tempio» del gusto capace di conquistare i clienti con proposte in linea con i vari periodi dell’anno Gianluca Ferrari da otto anni gestisce la Gelateria Deretti in centro a Carpenedolo: un «tempio» del gusto capace di conquistare i clienti con proposte in linea con i vari periodi dell’anno

In centro a Carpenedolo c'è un piccolo «tempio», conosciuto da tutti i buongustai: la Gelateria Deretti, in via Cesare Deretti. La gestione, da otto anni, è nelle mani del giovane titolare, Gianluca Ferrari, con l'amorevole e accorta collaborazione della madre Lucia. «In questa via sono cresciuto con la mia famiglia, ci sono molto affezionato, quindi è stato per me naturale scegliere il nome per il locale - esordisce Ferrari -. Ho avuto la fortuna di apprendere questa professione da una zia che tempo fa aveva una gelateria sul Garda. Da lei ho imparato tante cose, soprattutto a puntare sulla genuinità e freschezza dei prodotti, qualità che fanno la differenza, sempre». Il lavoro impegna il giovane tutti i giorni con grande cura e passione: scegliere le migliori materie prime è uno dei princìpi fondamentali, con estrema attenzione alle risorse del territorio. «Ma c'è anche una regione un po' più lontana su cui punto in particolare, la Sicilia - spiega -. Direttamente dai produttori dell’isola acquisto il celebre pistacchio di Bronte e le mandorle della piana di Catania. Dai forni di Catania mi rifornisco per le brioches che accompagno alle granite alla pasta di mandorle. Per le nocciole, invece, mi rivolgo alle aziende delle colline piemontesi». Accanto alla nocciola, c'è spazio anche per l’elegante gusto crema e il delicato fiordilatte, ma la ciliegina sulla torta è il sublime gusto alla ricotta. «Una ricotta di capra e pecora che provvedo a pastorizzare - precisa Ferrari - mescolandola poi ai fichi caramellati». Altri gusti classici, immancabili, d’estate sono quelli al cioccolato fondente e ai diversi tipi di frutta. In questo periodo è gradito anche il gusto basilico, rinfrescante e semplice. Con l'arrivo dei primi freddi, Gianluca Ferrari prepara il gettonatissimo gelato alla zucca, accanto a delicati abbinamenti come quello all'arancia e zenzero oppure al mascarpone e fragoline, oppure a quelli più ricercati alle pere e cannella o al burro e arachidi. A dicembre, per gli amanti delle tradizioni, spazio allo speciale gusto al torrone, in occasione della fiera che si tiene a Carpenedolo. Un'altra deliziosa proposta della Deretti è la granita. «La più richiesta in questi giorni è la rinfrescante al pompelmo rosa, ma sono apprezzate anche quelle al lampone, alla pesca, alla fragola, alle mandorle, al limone e allo yogurt bianco. Con la bella stagione - aggiunge Ferrari - è un piacere vedere i bambini gioiosi e spensierati che si consultano con i genitori sui gusti da scegliere. Le famiglie di Carpenedolo, da sempre, sono i clienti più affezionati. Alcuni vengono ogni giorno da me, si fanno consigliare e poi acquistano una vaschetta da consumare a casa». Ma non è sempre stato così. «Nei lunghi periodi di clausura a causa del Covid - ricorda Ferrari - pur applicando rigidamente la normativa per limitare il contagio, c’è stato un calo di presenze. Quindi mi sono attivato per garantire il servizio ai clienti che ne facevano richiesta. Consegnare personalmente loro le vaschette di gelato è stata un’esperienza molto importante, sul piano professionale e umano: ero felice di portare loro un po’ di dolcezza, contribuendo a distendere il clima in una fase delicata».•. © RIPRODUZIONE RISERVATA