di Silvana Salvadori

«Pà e salam» e tutto il gusto firmato Lollipop

TRAVAGLIATO 21 lug 2021
Ester e Marcello Ruggeri dietro il bancone della loro gelateria: un esordio con il botto nel contest dedicato alle gelaterie bresciane con un nuovo gusto che è entrato già nel cuore dei clienti Ester e Marcello Ruggeri dietro il bancone della loro gelateria: un esordio con il botto nel contest dedicato alle gelaterie bresciane con un nuovo gusto che è entrato già nel cuore dei clienti

Ester e Marcello Ruggeri sono madre e figlio, ma nella loro Gelateria Lollipop di Travagliato c’è un pezzo di famiglia in più che non si vede: è il marito e papà Mauro che questa gelateria l’ha voluta e aperta nel 2006 ma che se ne è andato troppo presto a causa di una malattia. Ester e Marcello si sono rimboccati le maniche e nel loro negozio di via Roma hanno messo tutta la passione per questo lavoro e la loro esperienza nel settore. Marcello ha pure studiato all’istituto alberghiero diplomandosi aiuto cuoco, poi la vita ha scombinato i piani ed è diventato un esperto gelatiere. Tanto esperto da potersi permettere un laboratorio a vista (il negozio è stato completamente rimodernato nel 2016) in cui crea ogni giorno i 24 gusti da inserire nel banco frigo senza l’uso di preparati o buste che ne agevolerebbero il lavoro. Sono loro i primi vincitori del bonus social del «Gusto dell’estate» di Bresciaoggi, che ha consentito di mettere in cassaforte 300 punti extra in classifica; per un’attività che, aperta da quindici anni, è uno dei punti di riferimento del paese per chi ama il buon gelato artigianale: un rapporto consolidato con la clientela che si è rivelato quantomai importante l’anno scorso durante la chiusura forzata totale di quasi due mesi a causa del lockdown. «Non sapevamo cosa fare ma non volevamo restare con le mani in mano - racconta Ester - allora abbiamo avviato la consegna a domicilio del gelato, dei semifreddi e persino delle coppe senza far pagare il trasporto se effettuato a Travagliato o con un contributo simbolico se ci spostavamo nei paesi vicini. Devo dire che questa formula ha funzionato, tanto che abbiamo modificato il sito internet perché si potessero effettuare le prenotazioni direttamente da lì». Il servizio di consegna è attivo tuttora anche se con orario ridotto. Con la nuova stagione sono arrivate altre novità, come il packaging completamente sostenibile che ha già iniziato a sostituire le vaschette in polistirolo e le coppette: «Da tempo ci riforniamo da una ditta di Corte Franca che ci ha proposto le prime vaschette in cartone, le ice cream box – racconta Marcello -. Le abbiamo testate e li abbiamo aiutati a migliorare il prodotto fino alla versione attuale. Abbiamo rifatto anche le borse, interamente in carta, le confezioni per le torte e ovviamente le coppette che sono in carta riciclata. Hanno costi molto superiori ma crediamo che ormai la direzione giusta sia questa e anche la clientela sembra apprezzare la nostra scelta». Intanto, la clientela apprezza soprattutto i gusti di gelato dentro al banco frigo: «Quelli che non devono mancare mai sono il Cremino e il Bueno, ispirati ai famosi cioccolatini, entrambi variegati ai cioccolati e sempre molto apprezzati. Anche quello che abbiamo creato in onore del Bresciaoggi, il Pà e salam, è piaciuto molto. Le persone sono attirate dal nome curioso e sono rimaste piacevolmente colpite dal gusto che è a base di pane e salame al cioccolato». Grande attenzione è rivolta anche a chi ha delle intolleranze alimentari: «Quasi tutti i nostri gusti sono gluten free, ne abbiamo anche diversi a base d’acqua per chi è intollerante al lattosio, non solo i gusti frutta ma anche ad esempio il cioccolato» concludono Ester e Marcello. La Gelateria Lollipop è aperta tutto l’anno, chiude soltanto nel mese di gennaio, «per offrire ai nostri compaesani un servizio sempre gradito anche fuori dall’alta stagione».•.